Opportunità

Finanziamenti Europei Programma "Orizzonte 2020"

14 gennaio 2014

Testo pù grandeTesto più piccoloprint

Condividi su:

   
 
 

La Commissione europea ha bandito la prima call europea per i progetti di ricerca Orizzonte 2020 aventi un approccio integrato. Si tratta dei progetti "multi-attore" (scadenza della call 12/3/2014) e delle "reti tematiche" (scadenza della call 26/6/2014).  

"Progetto multi-attore"

Un progetto di ricerca "multi- attore " richiede che gli utenti finali ed i divulgatori dei risultati della ricerca (quali agricoltori, associazioni di agricoltori, consulenti, aziende e altri) siano strettamente coinvolti durante tutto il periodo del progetto. Questo dovrebbe portare all'identificazione di soluzioni innovative con una maggiore probabilità di essere applicate su campo, poiché coloro che hanno bisogno di soluzioni sono coinvolti fin dall'inizio nella definizione degli ambiti di indagine, nella pianificazione, nella realizzazione del lavoro di ricerca, nella sperimentazione e nella diffusione dei risultati. 

"Reti tematiche"

Le Reti tematiche, favoriscono invece lo scambio di conoscenze in tutta l'UE. 
Le reti tematiche dovrebbero coinvolgere una vasta serie di attori del sistema della conoscenza e del mondo economico. 
Queste reti mirano a: 

  • raccogliere le attuali conoscenze scientifiche e le migliori pratiche su un tema prescelto;
  • sviluppare materiali informativi sui risultati della ricerca per l'utente finale (materiale facilmente comprensibile ed accessibile per gli utenti finali).

Quattro reti sarannocostruite intorno a temi specifici. 
Queste reti tematichedovrebbero concentrarsi sulle migliori pratiche e su interessanti risultatidella ricerca vicini all'essere messi in pratica ma non ancora sufficientemente testati e adattati alle necessità delle aziende agricole. 
I partner coinvolti dovranno sintetizzare, discutere e presentare i risultati della ricerca e le soluzioni innovative, trasformandoli in semplice materiale accessibile per un'ampia diffusione agli agricoltori e agli altri attori della catena dell'innovazione agricola. Il risultato di questo lavoro sarà valorizzato in uno specifico data-base europeo della Commissione europea. 
I temi per le quattroreti non sono predefiniti e potrebbero essere collegati a settori o prodotti (ad esempio specifiche colture; specifici settori zootecnici) o ad una vastagamma di argomenti trasversali (ad esempio la rotazione delle colture, alcunepratiche agricole, energia, servizi ecosistemici, l'attuazione di unadirettiva, i servizi sociali, i prodotti biologici, le filiere corte, ecc.)
Una quinta retetematica si concentrerà sullo scambio e lo sviluppo di metodi per le attività di consulenza con un focus sulle azioni di innovazione. Questo dovrebbe aiutarea costruire una vasta rete europea di servizi di supporto all'innovazione . 
Tutte lereti tematiche possono collegarsi ai diversi progetti finanziati dal PEI edovrebbero coinvolgere anche soggetti divulgatori (come ad esempio i consulentied i servizi di supporto all'innovazione).

Per maggiori informazioni sul convegno e per seguire il web-streaming dell'evento visita il sito della Commissione Europea.

pda

Fotogallery

Parte Montis: Gonnostramatza - Masullas - Mogoro - Pompu - Siris

Parte Montis: Gonnostramatza - Masullas - Mogoro - Pompu - Siris